Un gemellaggio con la musica Trofarello/Polignano a mare

Concerto mercoledì 6 maggio, ore 18, nell’atrio della Leopardi

Due scuole tanto lontane eppure tanto vicine nel nome della musica. Si sta sviluppando da martedì 5 e si protrarrà fino a venerdì sera il gemellaggio tra le scuole di Polignano e di Trofarello.

“Abbiamo concentrato gli aspetti musicali all’inizio dell’incontro in modo da lasciare al resto dei giorni di questo gemellaggio l’aspetto culturale. Mercoledì 6 maggio alle ore 18 le due orchestre Manassi degli alunni di Trofarello e la Sarnelli-De Donato di Polignano si esibiranno insieme nel salone della scuola Leopardi. Nei giorni successivi, a partire dal giovedì, si svilupperà il programma di visita a Torino. Andranno in montagna, in Valle d’Aosta, dove crediamo non vadano molto spesso, non avendo tante montagne vicine. Successivamente per i ragazzi di Polignano è prevista la visita a Torino e a Venaria, oltre alla visita al Duomo per partecipare all’ostensione della Sindone. Per due giorni i ragazzi saranno accompagnati anche dal preside della scuola, il professor Lino Dedonato con la coordinatrice Miriam Roca.
chiavediviolinoInoltre saranno presenti molti altri insegnanti, che immagino siano tutti di strumento – continua la preside Valeria Fantino – I nostri ragazzi sono in contatto da oltre un anno con coloro che li aveva ospitati ed anche i genitori hanno fatto la conoscenza tra loro tramite internet e Facebook. Si avrà quindi l’impressione di ritrovare vecchi amici. Vi sarà anche la cerimonia dell’amicizia che sarà suggellata dalla messa a dimora di due alberi nel giardinetto antistante la nuova scuola Rodari, proprio all’ingresso della scuola. Neanche a farlo a posta saranno piantati un albero di amarene in rappresentanza di Trofarello ed un albero di ulivo, in rappresentanza di Polignano”.

Vuole aggiungere qualcosa preside?
“Ringrazio in anticipo tutte le famiglie che hanno dato e daranno il loro contributo per la realizzazione dell’iniziativa. Si stanno spendendo già moltissimo. Sono veramente fantastiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.