Inaugurazione delle scuole trofarellesi

CENTRO – Piccoli grandi eventi in quel di Trofarello.  Sabato 24 ottobre si terrà la cerimonia di inaugurazione della scuola primaria “Gianni Rodari” e della piscina scolastica.

Conferenza stampa, da sinistra Miletto, Visca e Tomeo

Conferenza stampa: da sx Miletto, Visca e Tomeo

Tra gli invitati d’eccezione risuonano i nomi del presidente del consiglio Matteo Renzi, del presidente della regione Piemonte Sergio Chiamparino e del sindaco della città metropolitana di Torino Piero Fassino, oltre che i sindaci dei comuni limitrofi.
Il sindaco Visca ha orgogliosamente annunciato la realizzazione di aule didattiche e musicali, di due laboratori informatici ed il riconoscimento all’edificio scolastico della certificazione energetica di tipo A.
Qualche cifra: la realizzazione della scuola Rodari è costata 3 milioni di euro circa, presi in conto capitale; significato: il Comune non dovrà restituirli. I fondi sono quelli stanziati dalla Regione per l’edilizia scolastica e dal Ministero della Pubblica Istruzione. In merito alla realizzazione della piscina, verrà assunto un mutuo di 610mila euro per l’ampliamento degli spogliatoi, nonché per il sistema di purificazione delle acque.
La conferenza stampa tenutasi presso la sala giunta del Comune per presentare l’evento inaugurale, è stata anche l’occasione per annunciare la ripresa dei lavori di completamento del lotto 2 A della scuola materna “La Pace”, frutto dello “sblocca Italia”.
«Per il prossimo anno scolastico tutte le scuole saranno completate» annuncia Visca «e se la nostra amministrazione sarà ancora in carica, ci occuperemo del completamento del lotto 2 B».
Il vice sindaco Tomeo sottolinea: «Abbiamo assunto l’impegno di occuparci in prima istanza delle scuole, perché si trattava dell’urgenza primaria, essendo in gioco la sicurezza dei bambini e del personale scolastico» e continua «Non abbiamo mai pensato di vendere le scuole materne ed elementari di Valle Sauglio, che sono invece servite da polmoni. A chi contesta le spese che sono state sostenute, noi chiediamo quale comune del circondario, cominciando da Torino, ha gli edifici scolastici così in ordine e sicuri. In aggiunta a questo, siamo riusciti a terminare l’asilo nido e a portare, dopo trent’anni, il certificato di prevenzione incendi alla scuola media Leopardi, comprese piscina e palestra, ovviamente. Tutto questo grazie ad un’opera di risanamento del piano terra e dell’interrato».
Programma dell’inaugurazione di sabato: ore 15 apertura con la banda musicale, discorso del sindaco ed interventi delle autorità presenti, presentazione del complesso scolastico e della piscina, taglio del nastro, visita degli edifici e, a seguire, rinfresco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.