Rifiuti: ecco le novità

CENTRO – Tante le novità per ambiente e rifiuti. L’occasione per fare il punto della situazione è proprio la Sagra dell’Amarena, prima ecofesta organizzata e promossa dal Covar 14. La foto della raccolta dei rifiuti viene scattata dall’Assessore all’ambiente e raccolta rifiuti Fabrizio Carmelo Bruno. «La Sagra dell’Amarena è andata molto bene. Ringrazio il presidente Flagello e tutti i volontari che si sono adoperati per far registrare i numeri importanti che si sono ottenuti. Come ha sottolineato il vicepresidente del Covar Stefano Napoletano, questa è la prima Ecofesta legata al miglioramento della raccolta differenziata. Si tratta di un capitolo che mi sta particolarmente a cuore. Vogliamo migliorare la raccolta differenziata. Questa è la strada da intraprendere. La Sagra dell’Amarena è diventata lo spot per migliorare la raccolta differenziata. Alcuni incaricati del Covar hanno fatto dell’educazione alla raccolta differenziata con dei giochi interattivi. I cittadini hanno potuto anche fare segnalazioni e suggerimenti. La raccolta differenziata sta diventando sempre più il tema portante del mondo dei rifiuti. Purtroppo è un discorso delicato che sto portando avanti. Spero di raggiungere degli obiettivi importanti nel campo della raccolta differenziata». Quali novità avete a tal proposito? «Proprio a questo proposito abbiamo avuto, insieme al vicepresidente del Covar Stefano Napoletano, degli incontri con gli amministratori di condominio dei più grandi condomini trofarellesi proprio per un miglioramento della raccolta. Abbiamo raggiunto una intesa su come procedere sul territorio che verterà principalmente su tre punti. Il primo sarà l’informazione da parte degli amministratori riguardo a questo incontro volto a migliorare la raccolta e la separazione dei rifiuti. Dopo questa comunicazione vi sarà un secondo step che prevede una visita ai diversi condomìni da parte della cooperativa Erica per parlare e spiegare ulteriormente con delle esercitazioni pratiche su come si deve differenziare. è giusto insegnare ai cittadini come differenziare meglio. Il terzo step, che avverrà molto più avanti, dopo aver fatto le esercitazioni nei condomini, sarà la realizzazione di controlli a campione, grazie all’ausilio della polizia municipale. Il tutto nell’ottica di andare a migliorare la differenziata e sensibilizzare la popolazione a questo obiettivo. Come amministrazione siamo convinti che la strada da intraprendere sia questa: parlarne sempre di più per indurre i cittadini a differenziare al meglio. Questo ulteriore step del processo di sensibilizzazione è partito proprio da questa Sagra, che ripeto è progetto pilota di Ecofesta».
Riesce a darci qualche dato sulla raccolta differenziata a Trofarello?
«Analizzando i primi quattro mesi siamo nell’ordine del 63, 64 per cento di raccolta differenziata. L’obiettivo, che prevede un tempo di almeno un anno di lavoro, sarebbe di aumentare circa 6 punti percentuale di differenziata. Siamo convinti che le percentuali raggiunte ad oggi siano già buone ma che l’ordine di grandezza  debba essere intorno al 75 per cento – conclude Bruno – Questo è l’obiettivo che mi prefiggo come assessore all’ambiente. Mantenere alta una differenziata ci permetterà di mantenere tariffe di raccolta basse».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.