Divieto di circolazione contro i gas di scarico

CENTRO - Disposto il divieto di circolazione sulle strade comunali nel caso in cui il livello di inquinamento dell’aria superi gli standard regionali. Il divieto prevede due differenti gradi di gravità. Il livello arancione viene attivato dopo quattro giorni consecutivi di superamento del valore di 50 microgrammi della concentrazione di pm 10 sulla base della verifica effettuata nelle giornate di lunedì e giovedì. Il divieto di circolazione delle auto vale dalle 8,30 alle 18,30 per i veicoli utilizzati per il trasporto di persone con un massimo di otto posti a sedere, dotati di motore diesel con omologazione fino all’Euro 4. Non possono circolare neanche dalle 8,30 alle 12,30 i veicoli per trasporto delle merci con motore diesel fino a Euro 3. Vietato inoltre l’utilizzo di camini e caldaie domestiche alimentate a biomasse legnose. È assolutamente vietato accendere falò. Introdotto inoltre il limite ai 19° delle temperature medie nelle abitazione e negli spazi degli esercizi commerciali. È vietato la sosta a motore acceso e lo spandimento dei liquami zootecnici. Il secondo livello di attenzione è il livello rosso e viene attivato dopo circa 10 giorni consecutivi di superamento dei limiti consentiti. Il divieto è esteso su tutto il territorio del comune ma sono previste alcune eccezioni: si potrà circolare in via Sabbioni, via Torino, via Umberto I°, via IV Novembre, via Ley,
via Belvedere, via XXIV Maggio da via Torino a Via Cesare Battisti, via Cesare Battisti, via Togliatti, via Garibaldi, via Roma, via A. Diaz, viale della Resistenza, via Rigolfo – monte valle Ferrovia, via Croce Rossa, via Molino della Splua via G. La Pira.
Sono poi esentate dal divieto operatori sanitari e lavoratori che debbano recarsi al lavoro in orario di blocco, con la giustifica del datore di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.