Ospedale dell’Asl To5 sempre più vicino Stanziati i soldi dalla Regione

CENASCO – Appare sempre più vicina la realizzazione dell’Ospedale unico dell’Asl To5. Il progetto per la realizzazione dei 434 posti letto per i degenti e dei 62 posti “tecnici” per dialisi, culle e Osservazione breve intensiva ha ricevuto benedizione e avallo del Governo centrale e della Regione. Ad inizio settimana ne ha dato notizia tramite l’assessore alla Sanità Antonino Saitta: 225 milioni di investimento. La giunta regionale è riucita a individuare le risorse pubbliche, 53,9 milioni di euro con fondi assegnati dallo Stato in anni passati. Sono inoltre emerse economie che consentono in gran parte di coprire lo stanziamento necessario.
La formula che la Regione ha intenzione di attuare per la realizzazione di tutti gli ospedali in programma, compreso quello dell’Asl TO5, sarebbe quella del partenariato pubblico-privato. «La forma di finanziamento che ci può consentire di far partire realmente i lavori è una collaborazione tra aziende Sanitarie pubbliche e società private – ha spiegato nell’aula del consiglio regionale Antonio Saitta – Da molti anni, ormai, non vengono finanziate a livello nazionale leggi che stanziano risorse sull’edilizia sanitaria. è necessario dunque trovare formule differenti, che non contemplino solo il contributo pubblico, ricordando comunque che al privato non spetterà in nessun caso la gestione della parte sanitaria».
Soddisfatto il primo cittadino di Trofarello. «Adesso si tratta di procedere alla progettazione delle opere da realizzare – interviene Visca – Ora è il momento della concretezza. Tutta l’Asl To5 ha un forte bisogno della realizzazione di questo ospedale». Ma la location non è stata ancora definita… «L’area di Cenasco, a cavallo tra Trofarello e Moncalieri, è l’unica area papabile che sia stata presa in considerazione dalla Regione. L’unica area che merita l’attenzione e che vedrà certamente il favore del consiglio Regionale. Per noi la questione è assolutamente già stata definita. Lo ripeto ora si tratta di procedere a trasformare le intenzioni in realtà e di concretizzare i progetti e le dichiarazioni di intenti. Siamo orgogliosi del lavoro svolto in sinergia con il  sindaco Montagna di Moncalieri – conclude Visca – Un lavoro di squadra che porterà un ottimo ospedale nella migliore delle zone possibili».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.