Un cimitero Cowboy in Corea tutto di dolcetti

CENTRO – Un cimitero Cowboy. Atmosfera da terrore arricchita da dolcetti e caramelle. Il tutto ad un tiro di schioppo dal centro città, vicino al campo sportivo comunale Mazzola. «Abbiamo iniziato quattro anni fa come gioco con le nostre bambine. Prima con un generico cimitero terrificante – commenta Alessandra Mathis che lavora alle riproduzioni di questi tetri paesaggi con il marito Vincenzo Dibisceglie – Ogni anno abbiamo migliorato la qualità delle ricostruzioni e la superficie del giardino utilizzata. Quest’anno abbiamo invaso tutto il giardino di casa utilizzando anche qualcosa che abbiamo acquistato. Insomma è un po’ più elaborato. Per la stragrande maggioranza degli oggetti si tratta comunnque di cose che avevamo in casa: un vecchio carro agricolo è diventato una carovvana, mentre con delle perline di legno abbiamo realizzato una prigione del Farwest. L’ingresso è libero e siamo molto contenti di fare questa cosa. La gioia che ci portano i bambini è la nostra ricompensa. Quest’anno abbiamo distribuito quasi 20 chili di caramelle. Per l’allestimento di tutti i vari pezzi sono state necessarie un paio di settimane, anche se il maltempo ci ha poi costretti a montare tutto all’ultimo momento, per essere pronti, la sera di Halloween, ad ospitare i nostri giovani visitatori».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.