Pizzicati e sanzionati gli sporcaccioni delle campagne

CENTRO – La guerra agli imbrattatori della cempagne e delle strade contadine è appena iniziata e già si contano sul terreno due vittime, pizzicati con le mani nei rifiuti abbandonati ed ora sanzionati con multe da 200 euro. «L’ispezione del cumulo dei rifiuti di Strada Restauduzzo, che ho coordinato insieme all’assessore Miletto, e che è stato effettuato dagli agenti del corpo di polizia municipale con l’ausilio degli ispettori del Covar ha dato i suoi frutti – spiega Stefano Napoletano – A fronte delle informazioni acquisite in loco dall’esame dei rifiuti, gli agenti hanno provveduto a convocare presso la stazione di polizia municipale i soggetti per i quali si necessitava di acquisire dei riscontri in merito alla presenza di documentazione ed oggetti a loro riferibili. E’ stata data l’opportunità a questi ultimi di spiegare le loro ragioni e gli Agenti, mi riferiscono che, ad oggi, hanno ravvisato illeciti di abbandono di rifiuti in almeno due casi per i quali hanno proceduto ad elevare sanzioni amministrative per 200 euro cadauna oltre all’ordine di rimozione e avvio allo smaltimento dei rifiuti a loro riconducibili. Il caso più eclatante è rappresentato dall’abbandono di uno scooter del quale gli Agenti hanno potuto rintracciare e sanzionare il proprietario dal numero della matricola impressa sul telaio – conclude Napoletano – L’amministrazione è convinta che la strada intrapresa sia quella corretta. L’attenzione deve rimanere alta e altre iniziative di controllo del territorio verranno messe in atto al fine di scoraggiare l’abbandono dei rifiuti. E’ un’attività che richiede di sporcarsi le mani, lo sappiamo e andiamo avanti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.