Novembre si riscopre letterario

Centro – Pioggia di incontri ed appuntamenti letterari per la biblioteca di Trofarello. Si inizia mercoledì 20 novembre alle ore 17 con lo scrittore Franco Galli che presenterà il suo ultimo libro intitolato “Pinocchio era Collodi“, seguito di “Pinocchio e la numerologia”.
Appassionato di Pinocchio e del genio letterario di Collodi, Franco Galli ha dato alle stampe il suo secondo volume “Pinocchio era collodi”, dedicato al libro per bambini più tradotto al mondo, che fa appunto una attenta analisi delle vicende del burattino trasformato in bambino. Galli, che vive sulla collina di Trofarello, si occupa da anni delle avventure di Pinocchio e ne ha fatto una attenta analisi sotto ogni aspetto.
Da oltre trenta anni Franco Galli è appassionato studioso di antroposofia, astrologia e psicologia, applicando questi studi alla numerologia, avvalendosi dei testi scritti dai più valenti autori ed esperti francesi ed americani.
L’autore approfondisce lo studio del contenuto del capolavoro collodiano con appassionante ricerca psicoanalitica, svelando il percorso attraverso cui individuare il vissuto più o meno conscio dell’intera vita di Collodi.
La sua odissea interiore, secondo l’Autore, non è che la via per il raggiungimento del suo Sé spirituale, la vera bellezza.
Realtà e fantasia fanno parte di un lungo sogno liberatorio: un’immagine nuova e al tempo stesso reale?
Venerdì 22 novembre alle ore 21, presso la sala Nimbo del centro culturale Marzanati, in occasione della giornata contro la violenza sulle donne, in programma il 25 novembre, anche la biblioteca vuole dare il suo contributo, ospitando due donne, due poetesse, che con i loro versi ci trasporteranno in un mondo fatto di parole e silenzi. Le autrici sono Claudia Murabito con TRACCE D’ESSENZA e Jhoanna Finocchiaro con FRAMMENTI. Modererà l’incontro Valentina Ficco.
Durante la serata ricorderemo l’adesione della biblioteca alla campagna POSTO OCCUPATO, contro la violenza alle donne, ideata da Maria Andaloro, editore della rivista on line “La Grande Testata”. Una campagna destinata a sensibilizzare l’opinione pubblica su questo problema.
Un’adesione fortemente voluta dall’amministrazione, dalla bibliotecaria Antonella Sabatino e dall’assessore Paola Bertelle.
Posto Occupato è un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società. Questo posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga.
Sabato 23 novembre gli elfi arrivano alla Biblioteca Civica “Lelio Basso” di Trofarello: un racconto che parla di emozioni, sogni e integrazione.
La scrittrice Barbara Del Sordo presenta Dal Kenya a Parigi in due sogni (Buendia Books) assieme all’artista Haider Bucar
Barbara Del Sordo è mamma di due ragazzi e ama la fantasia, le essenze e il modo olistico di vivere la vita; l’autismo del figlio minore ha sviluppato ulteriormente il suo modo di interagire con il mondo, con le persone e i loro sentimenti. Haider Bucar è una fanciulla dagli occhi verdi, italiana nonostante il nome, e ha studiato all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino; realizza le sue opere con una ricerca storica precisa, sperimentando molteplici tecniche e stili.
In comune hanno l’ispirazione artistica, la capacità di tradurre le emozioni sulla carta (e non solo!), il coraggio e l’abnegazione di portare avanti le loro passioni.L’appuntamento di sabato 23 novembre alla Biblioteca Civica “Lelio Basso” di Trofarello, a partire dalle ore 10, sarà un’occasione di confronto e di incontro, un viaggio alla scoperta dei retroscena di una storia e di un disegno.
Un libro – o un quadro, una qualunque opera d’arte e d’ingegno – non è un semplice insieme di carta e di inchiostro, ma è soprattutto un luogo speciale in cui si conciliano idee, sensazioni, lavoro e talento, una casa in cui si incontrano sensibilità ed esperienze differenti e necessarie. Un libro è un sogno, un progetto. Assieme a Barbara Del Sordo e ad Haider Bucar entreremo nelle pagine di Dal Kenya a Parigi in due sogni e ne esploreremo il dietro le quinte: il rapporto tra parole e immagini, la creatività come strumento di comunicazione capace di abbattere qualsiasi barriera, i laboratori didattici, il coinvolgimento di giovanissime illustratrici che hanno letto l’avventura dell’elfo Bes in anteprima. Interverrà anche l’Associazione La Casa tra le Nuvole di Buttigliera Alta, realtà piemontese che promuove l’inclusione delle persone con bisogni speciali e ha valutato i contenuti del testo prima della sua pubblicazione. Ulteriore prova che un libro nasce da tante mani e tante menti che fanno rete… per proporre al pubblico una storia di qualità. Sarà un momento rivolto ai lettori adulti per promuovere la lettura, confrontarsi e scoprire il “Mondo di Dentro” di ognuno di noi. Perché non si è mai troppo grandi per sognare. Per i più piccoli sarà proposto un laboratorio “elfico” a cura della Biblioteca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.