Noi Trofarello: un programma per un’Amministrazione efficace, partecipata, trasparente

CENTRO – In relazione al programma, Laura Sandrone – candidata Sindaca di Noi Trofarello – dice:
“Si tratta di un programma articolato con obiettivi precisi su ogni singolo tema, sui quali Noi Trofarello intende lavorare e che i cittadini in questi mesi ci hanno sollecitato. Per rimettere in marcia Trofarello è necessario fare rete e metterla a sistema, collaborare con le Amministrazioni dei comuni vicini, con la Città Metropolitana e con la Regione Piemonte, con le realtà produttive del territorio (commercianti, aziende agricole, imprese) e le associazioni per trovare soluzioni comuni). Il programma si sviluppa su diversi punti, ma ci sono azioni assolutamente prioritarie”.

In maniera didascalica i punti sostanziali sono così riassumibili:
SALUTE e SERVIZI SUL TERRITORI
I servizi alla persona e sanitari rimasti a Trofarello, oggi, sono dislocati in modo disorganico fra gli uffici comunali e sono aperti per pochissimo tempo.
L’obiettivo è dotare il paese spazi adeguati e di nuovi e più sviluppati servizi sanitari e di diagnostica ricorrente e servizi per affrontare le diverse forme di povertà e disagio sociale.
E’ fondamentale sollecitare con forza e continuità, alla Regione Piemonte, il mantenimento degli impegni già assunti, per assicurare la costruzione dell’Ospedale unico della ASLTO.
SVILUPPO ECONOMICO
Il periodo di emergenza che stiamo attraversando, ha più che mai messo in difficoltà le attività produttive: commercianti, agricoltori, aziende. L’amministrazione deve essere presente – non solo con incentivi una tantum legati per altro a interventi statali – ma, al contrario, con un sostegno continuo e politiche dedicate di riduzione e di rateizzazione delle imposte.
Questo avverrà aprendo un tavolo permanente con i commercianti e le aziende del territorio.
Anche per i cittadini e le famiglie sarà introdotta una politica di welfare che consenta riduzioni di tasse, ad esempio per i servizi scolastici.
SCUOLA, CULTURA, ASSOCIAZIONI, SPORT
A Trofarello oggi mancano spazi adeguati di socializzazione. Bisognerà ripensare a opere e iniziative che definiscano principalmente un “centro” del quale il paese soffre la mancanza.
Sarà realizzato un Centro di Aggregazione Giovanile: un luogo a disposizione delle fasce più giovani, in cui sia possibile incontrarsi, suonare, leggere, giocare, assistere ad eventi; crescere come cittadini.
Dovrà essere inoltre garantita a tutti i ragazzi la possibilità di praticare uno sport, gratuitamente o con spesa estremamente ridotta, a seconda della fascia ISEE di appartenenza.
Insieme agli operatori del settore (associazioni sportive e ricreative) verrà realizzato un Piano delle Strutture Sportive.
URBANISTICA E BENI COMUNI
Il contrasto alla cementificazione, al “consumo” di suolo verde e agricolo e, al contrario il recupero del patrimonio edilizio esistente, sono tra i punti dedicati all’urbanistica.
“Intendiamo dare equilibrio al tessuto urbano valorizzando l’asse di via Roma, restituire a piazzale Europa e allo spazio ex Fornaci, l’originale funzione aggregativa, dando vita parallelamente ad un autentico polo “sportivo” fra il Campo Viello, la palestra Pertini e l’area del campo Mazzola. Va garantita la manutenzione periodica e puntuale di strade e marciapiedi, dei parchi pubblici, delle aree fluviali, delle scuole e delle attrezzature sportive e, specialmente fornire la massima sicurezza su tutte le strade, controllando velocità, zone di sosta, smaltimento delle acque meteoriche.”
Per rendere sicuro il movimento di tutti i cittadini, è necessario abbattere le barriere architettoniche ancora così diffuse sul nostro territorio.
Tra le OPERE PUBBLICHE di maggior impegno nel prossimo quinquennio vi
sono:
a. il rifacimento della Scuola Media Leopardi (avviato e progettato dall’Amministrazione uscente) che intendiamo verificare e sorvegliare per evitare il ripetersi dei problemi che hanno caratterizzato la costruzione della scuola materna “La Pace”.
b. La ristrutturazione del complesso del Municipio con l’obiettivo di riportare tutti gli uffici comunali sotto uno stesso tetto, per realizzare la massima sinergia possibile tra i vari uffici. Questo renderà disponibili le altre sedi oggi occupate dall’amministrazione, che verranno messe a disposizione dei cittadini, delle Associazioni, delle attività culturali e ricreative.
c. L’ impegno per il sostegno e la massima diffusione delle iniziative culturali e artistiche, si concretizza con la creazione di uno spazio che dia finalmente anche Trofarello la possibilità di avere un teatro/auditorium per le manifestazioni artistiche e culturali (musica, danza, teatro).
PARTECIPAZIONE, BILANCIO E PROGRAMMAZIONE
Realizzare la Partecipazione dei cittadini alle scelte del Comune è obiettivo caratterizzante della nostra Amministrazione. Per rendere più equo il contributo dei cittadini al bilancio comunale verrà impostata una revisione delle politiche tributarie e tariffarie locali, al fine di attuare quel principio di Progressività che è dettato dalla Costituzione (Art 53) ma che viene disatteso a Trofarello da circa 20 anni.
Particolare attenzione sarà dedicata al PROGETTO PER VALLE SAUGLIO, di questo si parlerà con la cittadinanza in occasione dell’aperitivo conviviale che si terrà venerdì 3 settembre preso il bar della Valle alle h.18.00 e a cui tutti i trofarellesi interessati sono invitati.

Tutta la squadra di Sandrone

CENTRO – Anche per Noi Trofarello arriva la seconda infornata di candidati.

Questa settimana è la volta di: GIORGIO BERRUTO
48 anni, sposato da 20 anni con Martina, due figlie (Beatrice di 14 anni e Viola di 9). Ho passato la mia infanzia a Trofarello, giocando nella cascina di mio nonno materno, la cascina detta “La Grangia” davanti alla scuola G. RODARI in via Cesare Battisti, mia mamma è una delle sorelle Masera. Sono Architetto, ho lavorato all’ufficio Lavori Pubblici del Comune di Trofarello per 10 anni, adesso lavoro all’Agenzia delle Entrate a Torino.
Mi candido con NOI TROFARELLO perché voglio rendere Trofarello una città per le famiglie e soprattutto una città dei giovani che si meritano una Trofarello migliore.

DANIELA DI FRAIA
Vivo felicemente a Trofarello da 8 anni con mio figlio Sandro di 24. Diplomata in perito aziendale ho lavorato in diversi studi tecnici e ultimamente come responsabile in vari negozi di abbigliamento. Da molti anni mi occupo di volontariato in varie ass.ni e intendo mettere la mia esperienza e sensibilità per portare alla luce, proteggere e aiutare le persone in difficoltà.

CARMEN GHEORGHIU nata in Romania nel 1977, sposata, con una figlia. Diplomata in Economia Commercio . Ho lavorato quasi tre anni in Romania come commercialista . Nel 2002 sono giunta in Italia . Nel 2005, insieme a mio marito , abbiamo iniziato un’attività imprenditoriale gestendo un panificio a Trofarello. Nel 2016 ho aperto, in proprio , un’attività commerciale, sempre a Trofarello, nel settore degli animali. Volontaria attivista per gli animali da sempre.
Sono orgogliosa di aiutare le persone in difficoltà, mettendoli in contatto con le varie associazioni presenti sul territorio o semplicemente fare da tramite tra richiedente e offerente .

SABRINA GRIGOLO
49 anni, mamma di un ragazzino
Dipendente della pubblica amministrazione, Settore Sanità; docente universitaria e progettista europea. Attiva nel volontariato nazionale ed europeo come paziente e caregiver nella R&S di nuovi farmaci e tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.