La “prima volta” di Bertero in consiglio

Giovedì 30 Aprile il grillino Massimo Bertero ha preso parte al suo primo Consiglio Comunale subentrando ad Enrico Rui, dimissionario per motivi lavorativi.

Consigliere Bertero, come gestirà l’eredità lasciata da Rui?
«Il nostro obiettivo è non buttare al vento l’esperienza di questa legislatura, che ha comportato la fatica del gruppo e l’impegno di Rui, che qui ringrazio pubblicamente per il suo lavoro».

Come affronterà la legislatura nella sua nuova funzione?
«Sarò portavoce delle istanze dei cittadini. Continuerò a vigilare sull’attività della Giunta portando all’esterno le informazioni e all’interno le nuove proposte».

Qual è il vostro obiettivo per le elezioni del 2016?
«Auspichiamo nuove adesioni. Non abbiamo mire di potere, per noi è importante permettere a più persone di partecipare concretamente all’attività politica. Il sogno sarebbe avere un comune a 5 Stelle ma non siamo certi che la cittadinanza sia pronta per lasciarsi indietro le ideologie, i pregiudizi e le paure del nuovo».

Massimo Bertero

Massimo Bertero

Impressioni sul primo Consiglio Comunale?
«Mi hanno colpito le affermazioni del Vice Sindaco Tomeo che, da classico politico, riesce a trasformare un escremento in cioccolata. Mi spiego meglio: Tomeo ha orgogliosamente dichiarato che il Comune ha venduto beni e proprietà, rinegoziato i mutui (allungandoli) e ne ha contratti di nuovi e ha intenzione di farne uno ulteriore per un lotto di asfaltatura. A casa mia questo si chiama vendere il patrimonio di famiglia e fare debiti per i prossimi 30 anni. Abbiamo votato contro questo bilancio perché vogliamo una gestione dei soldi pubblici più attenta».

Iniziative in calendario?

«Giovedì 7 Maggio alle 20:30 presso il Circolo Corea ci sarà una serata dedicata alla questione della permanenza dell’Italia nell’euro. Sabato 9 maggio alcuni di noi parteciperanno alla marcia Perugia-Assisi per sollecitare la discussione sul Reddito di Cittadinanza. 3, 4 e 5 Luglio siete tutti invitati al Movifest».

Federica De Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.