Ad un anno dalla nascita Puntogatto fa il bilancio

gattiAperigatto ha da poco compiuto il primo anno di vita ed è ora di fare
un primo bilancio. L’associazione no profit nata per la tutela dei gatti di strada sta operando, grazie ai suoi associati, su alcune colonie feline dislocate tra Trofarello e Moncalieri, zona industriale. Si tratta di garantire cibo e dove è possibile cure sanitarie, tenendo conto che i gtti selvatici non sono facili da controllare né tantomeno da catturare. Perché tra le cure sanitarie sono comprese le sterilizzazioni, indispensabili per evitare la proliferazione delle colonie. In questo ci dà una mano il gattile di Moncalieri, operando direttamente sul territorio e grazie a una convenzione stipulata con Puntogatto praticando prezzi ‘politici’ per cure e interventi. Siamo riusciti anche a fare adottare alcuni gatti, soprattutto cuccioli, togliendoli dalla strada e facendo felici famiglie e bambini. Ci sarebbe ancora molto da fare, per questo è auspicabile una crescita numerica dei soci, soprattutto persone operative e con un po’ di tempo a disposizione. Inoltre abbiamo messo in campo alcune iniziative per autofinanziarci.
In particolare organizziamo periodicamente apericene, partecipiamo a qualche mercatino – il prossimo sarà quello di Natale a Trofarello, l’8 dicembre, in via Roma – e grazie a un accordo con la direzione del Carrefour di via Vittime di Bologna a Moncalieri quest’anno abbiamo
effettuato un presidio al mese per la raccolta cibo. Operazione che ha dato esiti soddisfacenti, permettendoci così di distribuire croccantini e scatolette raccolti attraverso la generosità della gente a chi segue le colonie feline. Non solo. Al Carrefour raccogliamo anche offerte in denaro, non molto, ma sufficiente a far sorridere i conti dell’associazione. Dunque, a poco più di 12 mesi dalla nascita, a un anno dalle prime operazioni sul territorio, Puntogatto vanta un attivo di 620,00 euro, compresa la copertura delle spese per l’attivazione dell’associazione. Non sono molti, ma nemmeno pochi. Altro motivo di soddisfazione e incoraggiamento l’incontro periodico con persone di cuore che ci danno una grossa mano. Tra queste ricordo in particolare Chiara Arbau, veterinaria responsabile del gattile di Moncalieri, sempre disponibile anche nelle urgenze, domeniche comprese, e Caterina Cortassa, titolare di un negozio per animali di Cambiano, che ci sta aiutando per la raccolta di cibo e denaro.
A proposito di apericene, anzi di Aperigatti, come li chiamiamo noi,
il prossimo è in programma venerdì 4 dicembre, a partire dalle ore 20 e come sempre al circolo Corea di Trofarello. I soci dell’associazione proporranno a chi interverrà una cena a base di piatti da loro stessi preparati, con le ‘incursioni’ di un primo piatto preparato dagli amici del circolo Corea e della pizza offerta dal panificio di Carmen. Il costo è di 10 euro tutto compreso, il ricavato della serata finanzierà le iniziative di Puntogatto, in particolare cibo e cure sanitarie per i gatti delle colonie che l’associazione segue. Sarà anche l’occasione per presentare alcuni gadget proposti a offerta. Inutile dire che il tema di tovaglie, fermaporte, orecchini, collane, segnalibri, magliette e altro ancora sono come sempre i gatti. Questa volta però c’è una novità: i vini proposti per accompagnare la cena saranno offerti da Crismar, azienda agricola di Montiglio Monferrato, nell’Astigiano. Chiara, rappresentante della famiglia che gestisce l’azienda, presenterà i vini offerti in degustazione e risponderà alle curiosità e alle richieste dei presenti. Chiara, che ringraziamo fin d’ora, si è inoltre detta disponibile a devolvere a Puntogatto una percentuale del ricavato di eventuali vendite maturate nel corso della serata.
Per prenotazioni ci si può rivolgere al numero 327.2090707.

Puntogatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.