Crowdfunding per l’ultimo racconto della trofarellese Marianna De Angelis

CENTRO – Crowdfunding per l’ultima fatica editoriale di Marianna De Angelis, impiegata trofarellese di 44 anni, mamma di Stefano e Sara e scrittrice per vocazione.
«“Céline, leggenda di una lupa “ è un racconto che ho scritto circa 7 anni fa, il primo per l’esattezza e l’ultimo in ordine cronologico che tento di pubblicare tramite la casa editrice BOOKABOOK».
Cos’è bookabook?
«E’ una realtà “giovane” con sede a Milano, con una visione diversa di fare editoria. Selezionano i racconti, a loro giudizio interessanti, e li sottopongono al giudizio del pubblico tramite una campagna di crowfunding – commenta la De Angelis – La parte più difficile per l’autore è sicuramente tentare di appassionare un pubblico di sostenitori diciamo “sulla fiducia” in quanto il libro materialmente non è ancora in vendita».
Di cosa parla il racconto?
«Il racconto, ambientato per la maggior parte negli anni’ 70, narra di tre amici torinesi uniti dalla passione per la montagna che si trovano ad affrontare l’ultima discesa insieme e una bambina francese di nome Céline che ama i lupi a tal punto da voler essere lei stessa una di loro. Sarà proprio durante l’ultima escursione che, le due storie apparentemente distanti tra loro, si intrecceranno e l’incontro con Cèline diventerà vitale per uno dei tre alpinisti. Senza anticipare troppo, per non togliere il gusto della lettura, posso svelare una piccola curiosità: il protagonista non ha un nome, e credo sia una cosa piuttosto atipica.
Un’altra curiosità che può confermare la gradevolezza del racconto è che, terminata la prima bozza, avendo il sogno di vederlo trasformato in film, ho avuto la faccia tosta di inviarla tramite e-mail al regista Fredo Valla che, incuriosito, mi ha chiesto di incontrarlo per parlargliene in maniera più approfondita. Abbiamo discusso di costi e difficoltà nella realizzazione dello stesso e nonostante il progetto a suo tempo non fosse realizzabile mi ha spronato ad andare avanti dandomi dei consigli che ho messo in pratica in questi ultimi anni.
Il sogno di vederlo trasformare in film è ancora vivo naturalmente, ma per scaramanzia non voglio anticipare nulla».
Perché si rivolge alla città di Trofarello? «E’ fondamentale per me trovare dei sostenitori e pertanto mi rivolgo non solo a chi ha già avuto modo di conoscermi nei panni di scrittrice con il libro “Dolly and me, Marty un’imprenditrice di successo”, ma a tutti quelli che amano la lettura in generale e la montagna.
Per quanto riguarda la campagna di crowfunding per chi non ne conoscesse la modalità vorrei spiegare brevemente in cosa consiste. Devo trovare sostenitori che facciano un pre ordine del libro cartaceo o in versione e-book con l’intento di raggiungere l’obiettivo di 200 copie pre ordinate in 100 giorni.
La modalità è collegandosi sul sito di bookabokk al seguente link , dove oltre al pre ordine si può visualizzare un’ anteprima della trama.
https://bookabook.it/libri/celine-leggenda-lupa/».
Cosa succede se non si raggiunge l’obiettivo di 200 copie?
«Al raggiungimento di 60 pre ordini il libro verrà corretto di eventuali errori e comunque stampato in tiratura limitata e spedito a chi lo ha ordinato. Se non si raggiungeranno le 60 copie, verranno rimborsati tutti i pre ordini entro 10 giorni dal termine della campagna promozionale, ma essendo già oltre le 30 copie ordinate in 20 giorni non credo si presenterà quest’ultima eventualità.
Concludendo vorrei ringraziare ancora una volta tutti quelli che vorranno sostenermi e ricordo che potranno contattarmi anche privatamente cercandomi sulla mia pagina fb».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.