Inaugurato al Col del Mulo il rifugio Fauniera, fu sede dei campi estivi

CENTRO – Vita nuova per la baita del Col del Mulo, inaugurata sabato 22 giugno con il nuovo nome di rifugio Fauniera, in alta Valle Grana tra le valli Grana e Stura, in località Colle del Mulo. Il rifugio, in base ad una convenzione con il comune di Castelmagno, che ne ha seguìto la ristrutturzione, sarà gestito per 9 anni dai coniugi Marco Vittori e Chiara Macagno. Il restyling e ammodernamento della struttura ha dotato il rifugio di 20 posti letto e 40 posti nel salone ristorazione, dove saranno serviti prodotti tipici e piatti tradizionali. Il piccolo centro resterà aperto tutta l’estate, per informazioni 388/1295174. Il rifugio Trofarello, che per i trofarellesi, voleva dire campi estivi al Col del Mulo, è stato attivo per anni con la gestione affidata alla parrocchia trofarellese.
Un’avventura intrapresa negli anni fine settanta, inizio ottanta, dall’allora viceparroco di Trofarello don Attilio Boniforte, portata avanti poi dai suoi successori, prima in una vecchia baita in cemento e poi nell’attuale rifugio in legno, cemento e lamiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *