Da Trofarello a Tour operator in Sudafrica. La storia di successo di Alessandro Gilli

King Town (SudAFRICA) – Un sogno che ha accarezzato fin da bambino e che ormai da 20 anni è diventato una realtà nei luoghi in cui ha sempre sperato di vivere. Il trofarellese Alessandro Gilli si è trasferito in Africa dal 2001 ed ha messo in piedi una piccola azienda turistica con undici collaboratori per le vacanze nel continente africano. Propone vacanze super organizzate con guida o un semplice appoggio per girare in autonomia tra le città e le savane. Un lavoro interessante che Alessandro ha desiderato di fare grazie all’amore per l’Africa trasmessa dal padre fin da tenera età. Grazie a whatsApp lo abbiamo raggiunto in Sud Africa per una intervista. «Mi sono trasferito dal’Italia nel novembre del 2001. Sono stato in Mozambico, Uganda, Zambia, e dal 2008 vivo stabilmente in Sudafrica. Oggi sono a King Town, dove ho uno dei miei uffici. Altri due si trovano a Johannesburg ed uno in Botsuana. Il mio ufficio operator, Africale travel & leisure, è una realtà abbastanza piccola. Ho 11 ragazzi che lavorano con me in Botswana, 3 in Namibia e 3 in SudAfrica. Sono guida turistica e parlo inglese e portoghese. Ho inoltre il Certificato di Snake Handler (riconoscimento e cattura di serpenti velenosi). La maggior parte dei miei clienti arriva dall’Italia e dal Portogallo. A fine del 2019 ho aperto anche al mercato tedesco con un collaboratore madrelingua che si occupa dei turisti che arrivano dalla Germania. Purtroppo la pandemia ha bloccato per il momento questa nuova impresa. Una cosa particolare che diamo come agenzia di viaggi è il supporto di una fumettista che si trova a Torino e, a distanza, realizza delle tavole di commento ai viaggi realizzati. Al termine del viaggio il turista riceve una sorta di albm a fumetti del proprio viaggio realizzato. è una cosa molto carina ed un bel ricordo da portare a casa. Perché sono venuto in Sudafrica? Il mio amore per questa terra è nato nel 1979 quando, ad 11 anni, mio padre mi portò per la prima volta. Ho continuato a venire fino al 1986. Nel frattempo ho girato il mondo per lavoro, mi sono sposato ed ho avuto una figlia. Fino a quando non ho deciso di trasferirimi definitivamente qui in Sudafrica. I tre, quattro viaggi che proponiamo, che possono essere sia in self drive che con la guida accompagnatrice nei vari paesi, hanno aspetti decisamente differenti. In base agli interessi e alle esigenze dei nostri clienti organizziamo viaggi su misura in Botswana, Mozambico, Namibia, Sud Africa, Uganda, Zambia. Il viaggio “classico” ha un sapore più noto anche se non ci siete mai stati, visiterete il Sudafrica con il Parco Nazionale Kruger, Cape Town, la Garden Route; il Mozambico con la sua architettura déco di Maputo, le spiagge di Vilanculos e l’arcipelago di Bazaruto; la Namibia con i tramonti e le sue dune rosse di Sossusvlei, la città fantasma di Kolmanskop e l’Etosha Pan. E ancora il Delta dell’Okavango e il parco del Chobe in Botswana; le Cascate Vittoria e la valle dello Zambesi in Zambia; il lago Vittoria e la sorgente del Nilo, i gorilla di montagna nella Foresta di Kibale in Uganda.
Uno dei nostri obiettivi principali, oltre a quello di creare un viaggio indimenticabile per te è quello di lavorare con personale locale. Africale-Travel ha fatto una JV con African Bush Lovers, con ufficio a Kasane. Il team è composto da ragazzi Namibiani e del Botswana, tutte guide registrate all’albo professionale, che svolgono il loro lavoro con passione e professionalità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.