Un bilancio più che positivo sulla Sagra dopo la pandemia

CENTRO – C’è piena soddisfazione per l’esito della 24ª Sagra della amarena. «Dopo due anni di stop forzato siamo riusciti a riprendere la tradizionale appuntamento con il prodotto tipico trofarellese. La Proloco insieme all’amministrazione comunale a potuto mettere di nuovo in piedi questa appuntamento che si tramanda ormai da decenni. domenica la festa è stata dedicata più che altro agli agricoltori che hanno esposto i loro prodotti tipici locali con anche una interessante mostra di trattori d’epoca. C’è stato poi anche un pranzo per tutti gli agricoltori.

Il bilancio mi è sembrato più che positivo.ci sono state delle serate con tantissime persone. L’appuntamento con le grandi orchestre di liscio e quello con i ragazzi di radio number one hanno fatto registrare il tutto esaurito. La partecipazione, l’affluenza è stata molto alta ci siamo accorti che la gente ha tanta voglia di uscire, di festeggiare dopo due anni di chiusura. Segno che la gente ha voglia di riprendersi la vita in mano e riprendersi le soddisfazioni che c’erano precovid. Penso che la Proloco organizzatrice principale della manifestazione possa essere soddisfatta. Noi come amministrazione comunale siamo più che contenti, Abbiamo dato il nostro contributo organizzativo e gestionale. è bello vedere che anche Trofarello si possa riprendere le inizative a scopo sociale e di divertimento. Martedì ci sarà la serata dedicata alla festa della musica con diversi gruppi che si alterneranno all’nsegna della musica».

Telegrafico il presidente Rizzi che ha speso tutte le proprie energie per questa 24a edizione: «La sagra ha avuto una grande ripresa e partecipazione nonostante ci siano stati dei cambiamenti rispetto agli anni passati e ad un periodo di stop di 2 anni».


Giacomo D’Uva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.