Abbandoni dei rifiuti selvaggi: «Diamo le fototrappole ai Civic»

CENTRO – Denuncia del consigliere di opposizione Luca Maggio suilo stato di degrado delle strade di campagna trofarellesi. «Molto spesso e con maggior frequenza mi viene fatto notare da nostri concittadini che alcune zone del paese vengono utilizzate come discariche abusive: strada Rigolfo, strada Revigliasco, strada di Restauduzzo, solo per citare quelle che ho potuto verificare con i miei occhi – esordisce Luca Maggio – Il recupero di questi materiali abbandonati ha un costo per i cittadini, che si ripercuote sulle imposte che i Trofarellesi onesti pagano per avere un paese pulito. Il paese non è solo il centro che – devo riconoscere – ultimamente è mantenuto in ordine e pulizia, ma anche tutto il territorio circostante; ed è veramente triste vedere l’ammasso di rottami che viene abbandonato nelle nostre strade di campagna. In strada Rigolfo, per fare un esempio, ci sono: decine di paraurti, gomme di mezzi speciali, divani, televisori ecc. Partendo dal presupposto che abbandonare rifiuti al di fuori delle zone consentite è un reato e come tale è perseguibile per legge, sono fermamente convinto che la soluzione da percorrere potrebbe essere, come hanno già fatto in diversi comuni vicini, quella di dotare il corpo di pulizia municipale di foto trappole. Questo strumento – conclude Maggio – oltre a permettere l’identificazione del trasgressore con relative conseguenze sotto il profilo penale e/o amministrativo, potrebbe anche servire da deterrente. Inoltre, sarebbe auspicabile cercare di coinvolgere il maggior numero di persone con manifestazioni formative volte ad informare periodicamente la popolazione in merito alla possibilità, che abbiamo, di buttare i nostri rifiuti nella piastra ecologica, che ha orari accessibili a chiunque».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.