La carica dei 300 aspettando il GMG

IMG_20150920_165010CENTRO – Si sono presentati in 300 al pranzo della festa dell’Oratorio 2015. Una festa caratterizzata dalla presenza di un gran numero di animatori, rappresentati da tutte le generazioni: dai quattordicenni ai venticinquenni e trentenni. Un’occasione per lanciare le attività dell’oratorio che stanno per prendere il via.  Novità assoluta di quest’anno sarà l’apertura di  un nuovo gruppo nato per seguire la formazione dei bambini da 0 a 6 anni. Partiranno poi una serie di attività per i ragazzi del dopo cresima e degli universitari per cui è previsto un percorso che li porterà ad uscire dall’oratorio per farli incontrare con realtà come il Sermig. «Vorremmo improntare i cammini futuri su orizzonti più ampi e più grandi – commenta Giulia Miletto dell’Oratorio di Trofarello – In modo da coinvolgere ed affrontare tematiche sociali di un certo peso. Si tratta di tematiche pesanti che è giusto che i giovani affrontino. Abbiamo visto quest’anno quale è stato il contributo che i giovani hanno potuto dare con la Caritas». Alla Miletto fa eco  Alessandro Bolfo, giovane animatore dell’Oratorio Don Bosco.
«Sono molto contento di come gli animatori abbiano prestato il loro servizio alla comunità. I ragazzi hanno servito ai tavoli e la gente ha apprezzato la loro semplicità. Nonne e genitori hanno aiutato nei giorni prima per la preparazione dei piatti e delle portate. La grande novità di quest’anno è stato l’arrivo dello chef Ottavio che abbiamo conosciuto durante un campo in Valle d’Aosta. Ottavio D’Ingeo, che è uno chef di alto livello che ha lavorato in cucine di mezzo mondo, ha dato un grosso contributo non tanto nella realizzazione dei piatti, quanto nell’organizzazione della cucina. Nel pomeriggio giochi e attività all’interno di una serie di stand. Abbiamo  messo a punto i progetti per i gruppi da portare avanti, fino ad arrivare alla Giornata Mondiale Giovani cui la parrocchia ha intenzione di partecipare nel 2016, dal 19 luglio, a Cracovia, con il gemellaggio presso Czestochowa dove saremo ospitati a partire da qualche giorno prima dell’inizio del GMG».

Video intervista a Alessandro Bolfo: video

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.