Avis e Aido fanno il punto

CENTRO – Riassunto delle attività svolte nel 2016 e progetti per il 2017 durante l’Assemblea Annuale dei Soci Donatori AVIS che si è svolta domenica 19 febbraio. Prima di iniziare l’assemblea un minuto di raccoglimento in memoria di tutti gli amici AVIS-AIDO non più presenti. «Il 2016, riassume il presidente dell’Avis Francesco Ferrando – è stato un anno che ha visto un calo di 11 donazioni rispetto al 2015. Le cause di questa battuta d’arresto possono essere ricercate forse nel blocco delle donazioni per tutti i villeggianti della costa Adriatica, avvenuta dopo le vacanze a causa di un virus – ipotizza Ferrando – Dalla fuoriuscita di donatori  per limiti di età e per il mancato mantenimento delle persone che hanno donato per la prima volta. Sarà proprio questo uno degli obiettivi che il nuovo Direttivo dovrà porsi per il prossimo quadriennio». Consolidata la tradizione del prelievo del Plasma con le sue tre giornate di raccolta presso la piazza I maggio che il Comune ha assegnato in modo definitivo all’AVIS per tale attività. Ottimo il riscontro ottenuto grazie alla disponibilità dei donatori ed all’attenta gestione organizzativa della segreteria AVIS». Altro importante argomento è l’attivazione a regime di AVISNet per una moderna e rapida gestione delle informazioni verso i singoli donatori. Ferrando ha poi riassunto gli eventi più significativi del 2016 tra cui l’attività informativa presso le scuole medie, la serata dedicata alla divulgazione della Donazione degli organi organizzata dalla sezione AIDO, le gite a Viverone e Verona, l’ormai immancabile giornata dedicata ai bambini dai 4 agli 11 anni, la partecipazione di una delegazione al 50° della sezione donatori di sangue di Le Teil, città gemellata con il Comune di Trofarello. «La sezione AVIS di Trofarello ha inoltre deciso di partecipare concretamente alla ricostruzione della sede AVIS di Amatrice – conclude Ferrando che preannuncia le attività per il 2017 – Inizieremo nei preparativi per la festa del 55° anno di fondazione dell’Avis a Trofarello che avrà luogo nel giugno 2018». La serata ha anche previsto l’elezione del nuovo direttivo che durerà i prossimi 4 anni. Gli eletti sono: Daniele Baudissore, Pier Carlo Baudissore, Luciano Elettro, Monica Elettro, Francesco Ferrando, Giovanni Ferrero, Gilberto Milanese, Mario Mosca, Marilena Palazzo, Carmine  Pappacena, Gabriele Paquola, Stefania Patuzzi, Elena Porello, Monica Porello, Michele Senese, Daniele Taglialegna, Giovanni Tondo. Nel prossimo direttivo verranno assegnati gli incarichi. L’appuntamento è stata occasione di incontro anche per gli iscritti all’Aido e per la relazione del suo presidente Agostino Gaude che ha sottolineato che il numero di iscritti è attualmente pari a 274, di cui 202 residenti in Trofarello. Gaude ha anche ribadito la necessità di iscriversi al registro Regionale del Volontariato come previsto dalle norme di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.