Qui possono entrare gli imballaggi in plastica

Nuovi cassonetti negli ecocentri di Trofarello

Bruino, Orbassano e Vinovo

A Trofarello, come a Bruino, Orbassano e Vinovo non si corre più il rischio di tenere accantonati in casa, fino al giorno della raccolta, i sacchi gialli degli imballaggi in plastica. Ora, in questi Comuni, anche bottiglie e lattine possono essere conferite all’ecocentro dove, in questi giorni, sono installati i contenitori da 660 o da 1.100 litri. La scelta di attrezzare i centri di raccolta per accogliere anche questi rifiuti differenziati, prima destinati in esclusiva alla raccolta domiciliare, va incontro alle richieste di alcuni cittadini e coinvolge soprattutto le città del territorio che hanno il passaggio quindicinale. «In accordo con questi Comuni abbiamo valutato le ragioni di chi chiedeva di poter conferire all’ecocentro bottiglie, lattine e gli altri imballaggi, non inclusi tra i materiali già accettati – chiarisce Leonardo Di Crescenzo, presidente del Consiglio di Amministrazione Covar14 – Al contrario di quello che si può pensare, per dire di sì a richieste di questo genere non basta mettere un nuovo cassonetto, ma c’è un percorso articolato da seguire perché, oltre a prevedere come accogliere il prodotto riciclabile, bisogna anche definire come e dove avviarlo a una nuova vita». Nulla cambia per quanto riguarda il calendario dei passaggi di raccolta a casa e l’invito è di portare i sacchi al CdR solo in caso di un eccesso di accumulo, che renda disagevole attendere il passaggio del camion.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.