Il commercio chiede le telecamere

STAZIONE - Dotare il comune di un adeguato sistema di videosorveglianza per migliorare il livello di sicurezza in città.
A lanciare e promuovere la proposta è il gestore del Simply Gianluca Bortolozzo. «Anche noi abbiamo subito un paio di rapine. Se ci fosse stata una telecamera che controllava gli accessi sarebbe stato più facile individuare i responsabili. L’ultima rapina ha vusto protagonisti due personaggi – spiega Bortolozzo – Il rapinatore aveva una sua spalla che lo attendeva in Corea con un’automobile. Se ci fosse stata una telecamera che li avesse ripresi avremmo potuto individuarli. Per l’installazione delle telecamere esistono dei fondi europei.
In particolare sono stati stanziati 10 milioni di euro per l’illuminazione pubblica, finalizzati al risparmio energetico, e per i “pali intelligenti”. A breve dovrebbe aprirsi ill bando regionale per accedere a fondi Fesr con due linee di intervento, entrambe per l’illuminazione pubblica. Bando rivolto ad enti locali, comuni e Unioni, proprietari dei pali. Sui pali intelligenti sarà possibile installare strumenti per il controllo del traffico, centraline metro, telecamere per videosorveglianza. Se si riuscisse a partecipare a questi fondi si potrebbe realizzare un accurato e diffuso sistema di videosorveglianza che potrebbe rendere più sicura la città. Sarebbe un intervento che si potrebbe provare a fare. Quando si vede una telecamera qualcuno magari ci pensa due volte prima di imbracciare un’arma e andare a rapinare i negozi. Qualche volante in più in giro e qualche potere in più alle forze dell’ordine glie lo vogliamo dare? Ormai siamo iun balia di queste persone che fondamentalmente possono fare quello che vogliono. Non hanno più limiti anche perché nel caso in cui venissero arrestati verrebbero subito scarcerati».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.