Torna la Messa a porte aperte

CENTRO – Torna la celebrazione delle Messe in città. Tutti i giorni, il sabato e la domenica. «Da domenica 18 maggio abbiamo iniziato a Celebrare la messa in San Giuseppe. Proprio qui nella chiesa di via Roma è stata fatta intervenire una ditta per la bonifica totale della Chiesa. Vedremo se riusciremo a fare lo stesso lavoro anche presso la chiesa della Consolata di Belvedere – spiega don Sergio Fedrigo – Si tratta di celebrare le messe in sicurezza. Cosa che prevede una serie di interventi e di accorgimenti da attuare. Intanto I posti della Chiesa saranno diminuiti per garantire il distanziamento dei fedeli l’uno dall’altro. Questo significa anche aver bisogno della collaborazione di tante persone per aiutare nel momento dell’ingresso in chiesa, per la sanificazione delle mani con del gel o per la distribuzione degli stessi fedeli in chiesa, e poi soprattutto per la sanificazione dopo la Santa messa con prodotti specifici che abbiamo già acquistato. Bisogna infatti igienizzare i banchi da una celebrazione all’altra. Ma abbiamo anche chiesto attraverso la stesura di un questionario che dovrà essere compilato online, se c’è intenzione di partecipare alle messe ed anche a che ora. In questo modo sapremo organizzare la celebrazione e se sarà necessario apriremo anche l’oratorio per far entrare le persone. Il questionario permetterà anche di autocandidarsi per partecipare al gruppo di persone che si occuperanno dell’accoglienza o della sanificazione. Nella chiesa di San Giuseppe il numero dei fedeli ammessi alla celebrazione delle 18 del sabato e delle ore 11 della domenica sarà limitato a 90. Nel caso in cui vi fossero prenotazioni maggiori sarà aperto il salone dell’oratorio dove verrà trasmessa con con il video proiettore la Messa ripreso in streaming e trasmessa sul canale Facebook de “la Città di Trofarello”. Un’altra ipotesi sarebbe quella di far sentire la messa ai fedeli nel campo sportivo». Quali saranno le messe celebrate? «Funzionerà come prima: durante i giorni feriali l’eucarestia sarà celebrata alle 8,30 del mattino mentre nei giorni festivi e prefestivi ci sarà la messa delle ore 18 del sabato e delle ore 8, 11 e 18 della domenica. E’ opportuno comunque arrivare anche un quarto d’ora prima per permettere tutte le operazioni nei tempi necessari. Se raggiungeremo un numero congruo di volontari potremmo avviare anche la Messa alle 9,30 presso la chiesa della Consolata. La celebrazione continuerà ad essere ripresa dalle telecamere del network la città per coloro che non potranno venire in chiesa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.