Quando Carla Fracci dormì in città

CENTRO – Custodiranno la dedica per tutta la vita come un caro ricordo. La dedica che Carla Fracci, la regina della danza, ha fatto loro per i due giorni di serenità e relax che il grande parco attorno le ha regalato. Liliana Zucca con il marito Nicola Zizza e la figlia Monica hanno ospitato nella suite del loro albergo la ballerina di fama mondiale nel maggio 2017, in occasione delle premiazioni per le lezioni finali di fine d’anno dei corsi 2017 della scuola di Danza Cristina Trinchero, in occasione dei 35 anni di attività accademica in città. «La signora Fracci ci salutò dicendoci che sarebbe tornata volentieri per rilassarsi. Aveva apprezzato particolarmente la quiete e la pace del parco dove, ricordo, fece anche molte fotografie con il marito – spiega Liliana Zucca – La sera venne servita una cena da seduti con un bell’aperitivo e rimanemmo fino a tardi a parlare. Quando la signora Trinchero mi fece la prenotazione ricordo di essere stata molto emozionata. Non capita tutti i giorni di ospitare un personaggio di fama mondiale come Carla Fracci, che si rivelò essere una persona molto umile e di grande semplicità. è stata ospite due notti. Ricordo che la sera abbiamo parlato un po’ della sua vita e del suo lavoro – conclude la Zucca – Le era piaciuto molto Trofarello ed era molto contenta di essere intervenuta alle premiazioni come madrina per questi esami che si svolgevano nella scuola della maestra Cristina Trinchero. Una bella esperienza. Ci dispiace tantissimo per la sua scomparsa e la ricorderemo sempre con grande affetto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.