Guerra ai padroni maleducati dei cani

CENTRO – Si riparte con il controllo sul territorio con le guardie ambientali di Italcaccia, associazione iscritta all’albo. L’obiettivo è sempre quello di sensibilizzare la cittadinanza alla raccolta delle deizioni dei propri amici a quattro zampe. Le guardie faunistiche zoofilo-ambientali collaborano con il Comune di Trofarello in virtù di una convenzione che prevede una collaborazione sui temi della sicurezza, dell’ecologia, della sicurezza urbana e dei rifiuti. «Le guardie ambientali continueranno a girare il paese una volta a settimana, a volte in divisa come avvenuto sabato, e altre volte in borghese. Non c’è un giorno prestabilito. Hanno il potere si sanzionare in fragranza ma soprattutto di parlare con i proprietari dei cani – commenta Giorgio Miletto – Purtroppo sono tanti gli episodi di deiezioni non raccolte che non vengono rimosse fino alla prima pulizia in programmazione del covar».
«Serve un maggiore senso civico, la scelta di vivere in un luogo bello e decoroso spetta in primis ai cittadini, che con il loro comportamento quotidiano incidono sulla pulizia di strade e parchi – commenta il primo cittadino Stefano Napoletano – Poi c’è l’amministrazione, che ha il dovere di migliorare il decoro come è avvenuto nell’area cani di via Garibaldi o nella scelta di potenziare lo svuotamento dei cestini grazie al contributo dell’Assessore all’ambiente Miletto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.