Festa degli alberi al parco Morgari

CENTRO – Tutto pronto per la Festa dell’Albero che l’amministrazione Napoletano quest’anno caratterizzerà con l’inaugurazioene di nuovi giochi per un rinnovato parco Morgari. «Anche quest’anno l’amministrazione comunale intende con un’ iniziativa partecipare alla giornata della festa dell’albero. L’anno scorso visto il momento difficile della pandemia abbiamo pensato di mettere a dimora un ulivo in memoria delle vittime di Covid – spiega l’assessore Beppe Scaglia – Per fortuna la pandemia sembra che abbia mollato un po la presa e quest’anno abbiamo pensato di dedicare un nuovo albero alla vita. Verrà piantumato un nuovo albero nei giardinetti morgari dedicato a tutti i bimbi nati nel 2021 … vicino ci sarà una targhetta con tanto di nome di tutti i nati, così che ogni bambino che voglia andarlo a visitare possa riconoscersi, ovviamente se nato in quell’anno.
Il sindaco ed io, in veste di assessore ai parchi pubblici e tutta l’amministrazione invitiamo la popolazione a partecipare a questo momento di festa appunto nei giardini morgari sabato 19 novembre alle ore 16 30. Contemporaneamente con orgoglio presenteremo ai cittadini un nuovo volto dei giardinetti che negli ultimi mesi sono stati interessati da numerosi lavori di riqualificazione ed in particolare l’installazione di giochi diffusi a pavimento. I giochi diffusi molto apprezzati dai più piccoli sono il risultato di un bando regionale a cui l’amministrazione ha partecipato subito dopo il suo insediamento. Educativi e colorati danno davvero anche un tocco estetico. Durante la manifestazione gli Alpini e la pro loco serviranno the’ ,vin brule’ e cioccolata calda, il comitato genitori svolgerà una delle sue ormai consolidate edizioni di cortilandia».
Insomma un bel colpo riuscire a prendere i finanziamento per la realizzazione dei Giochi diffusi… «Si, certo – interviene il sindaco Napoletano – A fronte delle 102 domande inoltrate dai Comuni alla Regione ne sono state finanziate solo 32. E in tutta la provincia di Torino il nostro progetto è stato positivamente valutato tanto da arrivare 4°. E’ un risultato di cui l’Amministrazione è molto orgogliosa. I giochi diffusi hanno l’obiettivo di permettere ai bambini e alle famiglie di riappropriarsi degli spazi pubblici del proprio contesto di vita, attraverso il gioco e le attività all’aperto, favorendo la crescita della cura dei “beni comuni” e la salvaguardia e la crescita culturale della propria comunità. La riqualificazione del Parco Morgari è consistita nella rimozione di tutta la vecchia pavimentazione con uno strato completamente nuovo, la sostituzione delle panchine rovinate e dei cestini porta rifiuti».

Festa degli alberi: una lettera ai genitori degli 81 bimbi nati

Il Sindaco Stefano Napoletano, l’Assessore Giuseppe Scaglia e l’Amministrazione hanno scritto una lettera ai genitori dei nati nel 2021 che è stata trasmessa con la collaborazione degli asili nido presenti in città. Si tratta di 81 bimbi che sono stati invitati a partecipare all’inaugurazione. Nel parco anche un grosso cartello ricorderà il nome dei bimbi cui viene dedicato questo parco rinnovato: «Con questa lettera ti invitiamo ad essere presente, assieme a tuo/a figlio/a, alla prima festa dell’albero 2022 che si terrà sabato 19 novembre 2022 alle ore 16,30 presso il Giardino Morgari di Trofarello. Durante la festa verrà piantumato un nuovo albero che sarà dedicato a tutti i bambini di Trofarello nati nel 2021, tra cui, appunto, anche tuo/a figlio/a.
Accanto al nuovo albero verrà posta una targa con il nome di tutti i bambini di Trofarello nati nell’anno 2021.
La “festa dell’albero” ha una lunga storia, ma qui a Trofarello solo da quest’anno abbiamo voluto riprendere questa antica tradizione che lega la piantumazione di alberi con la nascita dei nuovi bambini della Comunità. L’albero è un simbolo di vita ed è quindi naturale legarlo simbolicamente ad una nuova nascita nella speranza che questo possa essere di buon auspicio.
Viviamo in una società complessa e le nuove generazioni dovranno affrontare problematiche e sfide di impatto essenziale per il loro futuro come, per esempio, la sfida del cambiamento climatico o l’inquinamento dell’aria/acqua. Ecco allora l’importanza di educare, fin da piccolissimi, i bambini e le bambine della nostra Comunità ad avere rispetto ed amore per la natura e per tutti gli esseri viventi. Sarà bello vedere, tra qualche anno, tuo/a figlio/a recarsi al giardino Morgari per salutare il “suo” albero. Ma consentiteci di dire che sarà ancora più bello sapere che crescerà nella consapevolezza del valore che ha la tutela dell’ambiente per il suo futuro e che i suoi comportamenti saranno certamente più coerenti con questi valori di quanto le nostre generazioni hanno fatto (o non hanno fatto!)».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.