La crisi energetica raffredda la partecipazione chiudendo il Marzanati

CENTRO – «Ci sono argomenti che interessano a pochi, ma che di fatto “toccano” tutti, direttamente o indirettamente – esordisce Luca Maggio – La partecipazione democratica alla vita del paese è una di questi. Nel nostro amatissimo paese da anni la popolazione aveva a disposizione il centro Marzanati (a un prezzo calmierato) per discutere di politica, fare incontri e promuovere le iniziative. Da qualche settimana tale struttura non è più disponibile e ciò – di fatto – rende impossibile per gruppi politici e associazioni privi di una sede di incontrare la cittadinanza e proporre le proprie iniziative.
Noi crediamo che in un paese democratico sia fondamentale garantire la possibilità di aggregazione, di organizzare incontri per poter analizzare, discutere e capire le dinamiche sociali e politiche che stiamo attraversando.
Ci chiediamo quindi se non sia possibile trovare anche a Trofarello un luogo dove poter organizzare questi incontri. In altri comuni sappiamo che vengono utilizzate le aule delle scuole in orario serale, per esempio. Sarebbe anche possibile rivedere (anche solo temporaneamente) alcune convenzioni con i Circoli ricreativi cittadini, dove si legge che è vietato ospitare riunioni politiche (banalmente: anche la presentazione di un libro può ricadere in questo divieto… anche se il libro è scritto da un nostro concittadino). Eliminare tale divieto, anche solo per il periodo invernale, potrebbe essere una soluzione – conclude Maggio – Sperando che si possa ragionevolmente trovare una soluzione … tornerà la primavera».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.