Lutto a L’Aquila per la scomparsa della maestra clown. Si esibì anche a Trofarello

CENTRO – Scomparsa a L’Aquila, Monica Di Bernardo, insegnante quarantaduenne di origine teramana, famosa per regalare ai bimbi malati un sorriso nelle sue vesti da clown. Lascia il marito e due figli piccoli. E’ stata un tassello della vita trofarellese quando, ai tempo del terremoto a L’Aquila, era stata in città per promuovere una raccolta fondi per la ricostruzione della casa del Teatro. A darne la notizia in città è Marina Lupo che in quel periodo teneva i rapporti con gli Artisti Aquilani. «Monica Di Bernardo ha tragicamente perso la vita in un incidente stradale. A Trofarello l’avevamo conosciuta come clown Chiappetta in occasione della notte bianca del 2009 con altri ragazzi degli Artisti Aquilani. Era poi tornata con altri e si erano esibiti per una raccolta fondi per ricostruire la Casa del Teatro a L’Aquila dopo il sisma. Lascia nel dolore il marito Francesco, i suoi bimbi Davide e Nicola, i famigliari e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerla».
La Di Bernardo, nata ad Atri e residente tra Silvi Marina e Tempera, è rimasta vittima di un incidente stradale verificatosi il 23 novembre scorso, intorno alle 7:30, mentre andava a scuola lungo la statale Picente che da L’Aquila conduce a Pizzoli. Lo scontro, molto violento, con un’altra vettura che procedeva in senso opposto è avvenuto nei pressi di una stazione di servizio. Attrice, insegnante, musicista, nei panni del clown quando rallegrava i bambini ricoverati in ospedale o i disabili delle comunità locali, aveva studiato proprio nel capoluogo abruzzese teatro e tecniche recitative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.