Marco Cavaletto tiene le fila di Progetto Paese

marco_cavaletto_1Sono nato a Torino nel 1951; mia madre, calabrese, mi ha insegnato ad amare la natura, l’arte e le cose belle che si possono trovare nelle cose, negli oggetti, ma soprattutto nelle persone e il rispetto per i più deboli; mio padre, torinese, mi ha insegnato le regole, il dovere, la giustizia, il rispetto per i più deboli. Sono sposato con Enza Dardanelli dal 1975. Ho un figlio, Stefano, nato nel 1978. Laureato in Lettere, indirizzo storico, ho lavorato per 4 anni alla Gazzetta del Popolo come correttore, poi dal 1975 al 2010 in REGIONE PIEMONTE prima come funzionario, poi come dirigente; in questo periodo ho ricoperto alcuni incarichi tra i quali quello di redattore capo di PIEMONTE AGRICOLTURA e di responsabile dell’ufficio di  informazione socio economica in agricoltura. Dal 1993 assumo l’incarico di dirigente all’artigianato. negli ultimi 12 anni (dal 1998 al 2010) sono nominato direttore regionale (qualifica apicale in Regione Piemonte, con contratto privatistico) nelle materie del commercio interno ed estero, Artigianato, Polizia Locale, tutela del Consumatore e, per un anno, anche al Turismo. Attualmente sono presidente e amministratore delegato di una società di green economy, PIEMONTI RISORSE SRL (che si occupa di commercio di prodotti di montagna, – www.bottegadellalpe.it -,  di utilizzazioni forestali per produzioni di energia elettrica e di recupero del patrimonio edilizio esistente in montagna). Il capitale sociale di tale società è detenuto interamente da UNCEM Piemonte (Unione Nazionale Comuni ed Enti montani).Con Progetto Paese desidero, insieme con la mia squadra, promuovere un necessario cambiamento alla guida di Trofarello perché dopo 15 anni i cittadini avvertono la stanchezza dell’azione amministrativa dimostrata soprattutto negli ultimi anni dalla attuale coalizione.
Il cambiamento che desideriamo promuovere è legato alla necessità di passare dalla proposta al progetto esecutivo. Oggi occorre davvero impegnarsi e cambiare, perché questi ultimi anni di opposizione troppo morbida non hanno prodotto risultati apprezzabili!
Questo Progetto è garantito dalla presenza, oltre a quella del candidato sindaco, di 8 uomini e 8 donne, per lo più giovani, capaci di imprimere una svolta grazie alla presenza di persone molto qualificate per le attività professionali svolte (insegnanti, operai, liberi professionisti, imprenditori, scrittori…) e per il desiderio di “cambiare” in meglio il rapporto tra cittadini e amministratori, rapporto che nel corso del tempo qui a Trofarello  si è molto sfilacciato. Sono 8 i punti qualificanti del nostro programma: Portare un cambiamento vero alla  guida della città con una squadra composta prevalentemente da donne e giovani ma dotata di notevole esperienza
Fornire  servizi più efficienti ai cittadini
Migliorare la spesa pubblica, rendendola trasparente e accessibile ai cittadini. Porre maggiore attenzione ai nuovi poveri, ai disoccupati, ai portatori di handicap e alle loro famiglie, fornendo loro risposte adeguate.  Salvaguardare l’ambiente, anche grazie al recupero del patrimonio edilizio esistente, dicendo NO a ulteriori consumi di suolo. Promuovere la zona industriale, attraendo nuove realtà produttive e incrementando l’occupazione
Migliorare la gestione del patrimonio pubblico con  manutenzioni oculate di strade cittadine, parchi e giardini pubblici.Consolidare l’agricoltura, il commercio e l’artigianato locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.