Tutti musicisti alla Rodari

danza-bambini1CENTRO – Alla scuola primaria “Rodari “ di Trofarello sono ormai iniziati in tutte le classi seconde, terze e quarte i corsi musicali, che si svolgono in orario scolastico. Per quest’anno le classi quinte non parteciperanno al progetto, mentre le classi prime inizieranno a gennaio per un totale di 18 lezioni anziché 25 come nelle altre tre interclassi. Il progetto musicale, intitolato “Crescere in orchestra”, è rivolto alla scuola dell’infanzia ed alla scuola primaria e prevede il coinvolgimento dei docenti dell’AFM (Accademia di Formazione Musicale) di Trofarello, gestita dall’AMS Coop titolare dell’appalto del Comune di Trofarello per la Civica Scuola di Musica. Tra l’Istituto Comprensivo, il Comune di Trofarello e l’AMS Coop è in vigore una convenzione che prevede una stretta collaborazione tra i tre enti per quel che attiene le attività didattiche musicali. «Continua l’esperienza musicale del nostro Istituto Comprensivo che, iniziata con le classi di indirizzo musicale e l’orchestra Manassi della scuola media “G. Leopardi”, si è successivamente estesa alla scuola primaria ed alle scuole dell’infanzia, coinvolgendo così tutti gli alunni dell’Istituto ad eccezione, ancora per quest’anno, delle classi quinte della primaria. Dal prossimo anno tutte le classi potranno usufruire del corso musicale – spiega Marina Pavesio delle scuole elementari – Una novità di quest’anno è la libertà di scelta delle famiglie di aderire o no al progetto, che richiede un impegno economico di 12 euro mensili. Nella scuola dell’infanzia i treenni possono usufruire di un’ora settimanale di propedeutica attraverso il corpo, il canto e il gioco, mentre per i quattrenni ed i cinquenni le ore settimanali sono due ed alle attività di propedeutica si aggiunge un approccio all’apprendimento del violino.
Nella scuola primaria le ore di lezione sono due per tutte le classi: una di teoria ed una di pratica. Nelle prime e nelle seconde classi i bambini suonano il violino oppure il violoncello, mentre le terze e le quarte hanno moduli di 5 lezioni di un’ora ciascuna per ognuno dei seguenti strumenti: chitarra, clarinetto, flauto, tromba, violino e violoncello, per avvicinare i bambini a nuovi strumenti musicali ed ampliare la loro possibilità di scelta futura. All’acquisto dei nuovi strumenti musicali contribuisce anche il Comune di Trofarello, stanziando dei fondi – continua  Pavesio – Questo progetto si propone pertanto di utilizzare lo studio di uno strumento musicale per sviluppare le capacità cognitive, relazionali e sociali dei bambini da 3 a 11 anni (scuola infanzia e primaria). Gli obiettivi generali puntano allo sviluppo delle competenze quali la capacità di ragionamento spazio-temporale, formare immagini mentali, trasformare/visualizzare le cose che si dispiegano nello spazio, nel tempo, e riconoscere le relazioni tra gli oggetti, aumento delle capacità di problem solving, della logica e delle capacità di pensiero come l’analisi, la valutazione, il legame tra le idee e l’organizzazione delle stesse».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.