La Croce Rossa di Trofarello vince i giochi di primo soccorso

CENTRO - Ai primi posti delle classifiche per il Meeting Place della Croce Rossa che si è svolto un paio di settimane fa a Castelnuovo Don Bosco. Diciottesima  edizione regionale con la partecipazione  di 34 squadre. Protagonisti di questo importante risultato sono sei volontari del Comitato locale di Trofarello capitanati dal presidente Enrico Sacchi. «Il comitato di Trofarello si è classificato primo sulla gara complessiva, primo nella classifica dei giovani e terzo nella gara di primo soccorso – spiega il presidente Sacchi – La gara consiste in 12 simulazioni con la rappresentazione di 5 scenari di primo soccorso e altri scenari come l’accoglienza di migranti, gli sportelli di ascolto, le prove di diritto internazionale umanitario. Sono prove che servono per valutare la preparazione dei giovani volontari e vedere  come ci si comporta di fronte ad azioni che non si vedono tutti i giorni in un comitato di Croce Rossa. La somma dei punteggi ha portato Trofarello a primeggiare sulle prove complessive». Nella squadra Erica Favella, Alberto Zulliani, Marta Mosso, Caori Varesco, Anthioumane Diombera e Mathias Kyeremeh.
Enrico Sacchi, presidente del comitato di Trofarello è entrato in Cri nel 2004 e nel 2008 è diventato presidente.
Erica Favella fa parte della Croce Rossa da tre anni racconta di un ingresso in Cri per fare attività di ambulanza per poi farsi coinvolgere in molte delle attività realizzate. «La Croce Rossa propone talmente tante attività che è difficile trovare qualcosa che non piaccia. Chiunque trova l’attività più congeniale a se. A me piaciono molto le gare di primo soccorso dove si trovano tipologie di interventi che nella realtà è difficile trovare. Un’altra cosa che mi è piaciuta è la presenza di 34 squadre».
Alberto Zuliani, in Cri da 4 anni, è approdato alla sede trofarellese dopo averlo desiderato da anni. «La partecipazione al Meeting è stata per me una grande occasione visto che io ed Enrico siamo entrati in squadra come Over. Lavorare insieme ai giovani è stata una grossa fortuna. è stata una ottima esperienza che ti carica per proseguire». Altro membro del gruppo è Marta Mosso, in Cri dal 2009, entrata all’età di 16 anni. «Principalmente facevo le attività proposte ai giovani. Oggi che ho 25 anni le mie attività si sono moltiplicate. Quest’anno ho anche deciso di fare il servizio civile nel comitato di Trofarello». Anche Caori Varesco, 20 anni, sta svolgendo il proprio servizio civile. Ha iniziato ad ottobre.
Altri due componenti della squadra sono Anthioumane Diombera e Mathias Kyeremeh, anch’essi membri del comitato locale che stanno svolgendo il servizio civile. Progetti futuri? «Le gare europee e le attività sul territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.