Attacco all’Amministrazione Visca del Movimento 5 Stelle

Il Gruppo locale del Movimento 5 Stelle attacca senza mezzi termini l’amministrazione Visca in merito al licenziamento dell’assessore Bruno Carmelo della Lega. «Questa amministrazione di destra che ha vinto con i voti della Lega si regge ormai sui Moderati che dovrebbero essere di sinistra – esordisce il comunicato stampa pubblicato pochi minuti fa sui social – Oggi la lega cade dal pero, tutti a Trofarello conoscevano gli atteggiamenti consolidati di questo gruppetto che amministra il comune da circa 20 anni. Eppure non ha esitato a stringere un accordo elettorale per farli vincere, portando in dote i voti dei loro elettori che oggi sono stati beffati. Era gia successo anche nei precedenti mandati, con Visconti e la signora Fabaro, utilizzati e poi cacciati. La cosa che si evince dalle carte di esonero dell’assessore leghista è che il Sindaco lo accusa di aver lavorato poco e male – prendono le parti di Bruno i consiglieri del M5S locali – Ma diciamoci la verità gli altri assessori di questa giunta in cosa hanno brillato?
Quali iniziative dei restanti hanno reso il nostro paese migliore? Quali novità sono state introdotte dagli altri 4 assessori?
Siamo gli ultimi a voler prendere le difese dell’assessore uscente infatti siamo stati gli unici in consiglio a prendere posizione contro le iniziative che giudicavamo sbagliate, la sedicente sinistra ricompare solo in odore di elezioni – continua il comunicato firmato a 6 mani dai consiglieri di opposizione –  Ma bisogna onestamente riconoscere che è stato l’unico che almeno ha provato a sostenere alcune nostre idee (fare un tentativo per i giovani, portare alla tariffa rifiuti puntuale, creare alla stazione uno spazio adeguato ai ragazzi, curare parchi e verde, spostare l’orario di consigli e commissioni, restituire il Viello allo sport, aiutare i vigili del fuoco che ancora attendono il misero contributo). Ora che assessore e consiglieri della Lega hanno compreso le dinamiche interne di questa maggioranza non possono tirarsi indietro e devono raccontare ai trofarellesi come, al di la delle chiacchiere, viene gestito realmente il paese».

L’assessore Bruno ed il resto dei consiglieri presto rilascerà una dichiarazione alle telecamere di Città per dipanare la matassa del suo defenestramento e spiegare quali saranno le intenzioni future del gruppo.

Commenti: