Giocomotricità per i bambini di 5 anni dalla Cooperativa Cittattiva

CENTRO – Dal mese di novembre, la Cooperativa Sociale Cittattiva che da molti anni già gestisce in appalto con il Comune di Trofarello il servizio di educativa scolastica con alunni con Esigenze Educative Speciali e i servizi integrativi scolastici presso l’I.C. di Trofarello, ha avviato una proposta gratuita per le scuole dell’infanzia di Trofarello.
«Si tratta di un laboratorio di giocomotricità per i bambini di 5 anni frequentanti le scuole dell’infanzia. Come per il progetto “Il punto di ascolto” avviato recentemente, anche questa proposta progettuale è completamente gratuita per alunni e famiglie in quanto rientra nelle tante offerte migliorative che la Cooperativa Cittattiva ha inserito l’anno scorso nel proprio progetto tecnico in sede di gara d’appalto con il Comune di Trofarello – spiega la responsabile di Cittattiva Katia Iannone – La giocomotricità è un approccio ludico alla motricità̀ a favore di un armonico sviluppo delle capacità senso-percettive e degli schemi dinamici e posturali di base (camminare, correre, saltare, lanciare, ecc.) per adattarli ai parametri spazio-temporali dei diversi ambienti, al fine di conseguire la progressiva acquisizione della coordinazione dei movimenti e della padronanza del proprio comportamento motorio nell’interazione con l’ambiente e con gli altri. Inoltre, la giocomotricità rappresenta un importante momento di socializzazione, che favorisce lo sviluppo delle capacità di controllo e autocontrollo del proprio corpo, di incontro tra le istituzioni educative (rispetto delle regole), le competenze, i linguaggi dell’adulto, i desideri di espressione, l’interscambio delle esperienze proprie con quelle di altri bambini.
Ogni incontro sarà strutturato in cinque fasi: accoglienza, riscaldamento, esercizi mirati, gioco e conclusione.
La scansione delle attività̀ in fasi ben definite e la presenza di una routine, aiutano il bambino ad orientarsi con maggiore sicurezza anche durante lo svolgimento di nuove esperienze.
I bambini svolgeranno, a piccoli gruppi e divisi per sezione, 5 incontri di giocomotricità ciascuno della durata di circa 60 minuti. Gli incontri saranno condotti da una esperta della Cooperativa Cittattiva con elevata esperienza di giocomotricità nelle scuole dell’infanzia e si svilupperanno a partire da temi specifici che verranno approfonditi attraverso attività e giochi – continua la Iannone – I laboratori sono già stati avviati presso le sezioni coinvolte della scuola dell’infanzia “La Pace” e “Cardinal Massaja” e si concluderanno entro la chiusura scolastica per le vacanze natalizie. Per la scuola dell’infanzia “Dionisio Steli” invece, il laboratorio verrà avviato a gennaio 2023».
Il progetto è coordinato dalla Katia Iannone, responsabile del servizio per la Cooperativa Sociale Cittattiva: “la proposta progettuale è stata accolta con entusiasmo da tutte le insegnanti delle scuole dell’infanzia e speriamo che questa iniziativa possa avere un positivo riscontro anche da parte delle famiglie e dei bambini coinvolti – conclude Katia Iannone – per i prossimi anni scolastici speriamo di poter riproporre iniziative simili e gratuite anche per le altre fasce di età. Oltre al progetto “Il punto di ascolto” e al laboratorio di giocomotricità, la Cooperativa Cittattiva ha previsto l’avvio di altre proposte migliorative non solo per i minori ma anche per famiglie e docenti, quali incontri in-formativi sui temi dell’infanzia, dell’adolescenza e della cura educativa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.