Pulizia di caditoie e tombini
contro le bombe d’acqua

CENTRO – Inizia la stagione delle piogge e l’Amministrazione Comunale sta approntando una serie di misure per prevenire o attenuare fenomeni spiacevoli, soprattutto a fronte delle “bombe d’acqua”. Nel mese di settembre il sindaco ha convocato i vertici di Smat presso il palazzo comunale per concordare il nuovo piano per la pulizia delle caditoie stradali. Risale sempre a Settembre la pulizia del canale presente su via Vicoforte, all’indomani delle forti piogge che si erano abbattute su Trofarello e Moncalieri. Ed entro quest’anno è intenzione dell’Amministrazione procedere alla pulizia di un tratto del Rio Sauglio. Il Piano di Pulizia delle Caditoie consiste nella suddivisione del territorio comunale in lotti, su cui si interverrà nei prossimi mesi. Il primo lotto, che è in corso, è stato selezionato a seguito di un sopralluogo svolto qualche settimana fa dal consigliere Stefano Biancardi e dal consigliere Valter Scalenghe, che hanno personalmente supervisionato e potuto attestare una parte delle tombinature su cui bisognava agire a stretto giro.
«In questi giorni sono iniziati i lavori di manutenzione delle griglie, bocche di lupo, caditoie e chiusini – commenta il consigliere Biancardi – Siccome ci troviamo nella stagione autunnale, con il cadere del fogliame é importante salvaguardare i flussi d’acqua causati da agenti atmosferici sulle nostre strade». «A tutt’oggi sono state eseguite le pulizie delle caditoie di molte vie – conclude il consigliere Scalenghe – Viale della Resistenza, piazza I maggio, via Umberto I, via XXIV Maggio, via C. Battisti, via G. Verdi, via Galvani, via La Malfa, via Serra, via L. da Vinci, via Torricelli, via Berlinguer.
Si sta inoltre procedendo come da programma con ulteriori pulizie delle caditoie e in generale degli scarichi delle acque sulle sedi stradali.
Le operazioni consisteranno nella disostruzione ed estrazione del materiale sedimentario e la pulizia delle tubazioni con lama ad alto getto di pressione. La presenza dei mezzi meccanizzati sulle strade potrà arrecare dei rallentamenti alla viabilità. Siamo certi della comprensione della popolazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.