Movimento 5 Stelle: contro questo attacco incrociato un sit in in piazza con i cittadini

CENTRO  – Si sentono attaccati su più fronti i pentastellati di Trofarello. Da  maggioranza ed opposizione consiliare ed oggi si organizzano per scendere in piazza e incontrare i cittadini. «Questa settimana c’è stato un attacco incrociato al Movimento da maggioranza e opposizione: Proposta ci accusa di dire “no incondizionati” perché ci siamo opposti alla cementificazione del Viello, il Sindaco Visca invece dichiara che stiamo “cercando di impedire l’arrivo a Trofarello dell’ospedale a tutti i livelli con qualsiasi mezzo, (il M5S) vuole bloccare lo sviluppo del nostro territorio a prescindere”.
Decidere se puntare sulla cementificazione piuttosto che su altri modelli di sviluppo è una scelta del tutto politica e i consiglieri di Proposta hanno deciso, insieme a quelli del sindaco Visca, di trasformare l’area verde del Viello in una nuova enorme costruzione di cui oggi non sono chiare le finalità – spiegano i tre rappresentanti del Movimento – Prima si parlava di nuova caserma, poi di casa della salute, oggi sulle carte si parla ufficialmente di residenza universitaria, ed ufficiosamente di una struttura legata al nuovo ospedale (semmai arriverà). Il gruppo Proposta giudica giusto costruire sul Viello, rimangiandosi le promesse elettorali e parla di sviluppo economico senza neppure sapere cosa alla fine verrà realmente costruito. Vi ricordate la campagna elettorale di pochi mesi fa? Che fine hanno fatto quei punti del programma di Proposta in cui si parlava lo stop del consumo del suolo, di preservare le aree verdi bloccando le concessioni di nuovi permessi di costruire, di recupero degli immobili esistenti? – si domandano Friscia e compagni di consiglio –  La nostra battaglia a difesa del Viello invece è stata accompagnata da proposte concrete. Siamo stati gli unici a presentare delle osservazioni al PIP chiedendo ufficialmente di liberare l’area da possibili costruzioni destinandola ad area verde e attività sportive (magari lasciando l’area per gli allenamenti della squadra di calcio). Ma anche questa proposta non è stata accolta avendo ricevuto voto contrario dalla maggioranza e da Proposta, gli stessi che poi accusano noi di dire sempre “no” incondizionati.
Arrivano poi dure critiche anche dal fronte della maggioranza. Il Sindaco più volte ha accusato il M5S di non volere il nuovo ospedale, attaccando anche la Città Metropolitana che ha approvato una mozione che invita la Regione a rivalutare la scelta del sito. Ricordiamo al Sindaco la mozione in questione è stata presentata dalla lista di Centro Destra, da lui sostenuta e nella quale si era addirittura candidata una consigliera della sua maggioranza.
Il M5S ha l’esclusivo interesse che la costruzione dell’ospedale avvenga nel rispetto dei criteri stabiliti nel protocollo d’intesa sottoscritto dai comuni dell’ASL TO5, interesse che dovrebbe avere a cuore qualsiasi amministratore.
Incassiamo gli attacchi degli altri gruppi politici attualmente rappresentati in Consiglio Comunale, perché, come troppo spesso accade, siamo l’unica voce fuori dal coro – concludono – Riteniamo di essere una opposizione responsabile, che vota a favore laddove si presentano proposte utili ai cittadini trofarellesi, ma che non tace e non si adegua per convenienza davanti a scelte che non condivide». Infine un appello: «Invitiamo tutti i cittadini che vorranno chiarimenti a presentarsi sabato 25 febbraio, dalle 10 alle 12,30 in piazzetta San Giuseppe, saremo presenti con il nostro consueto banchetto e racconteremo ciò che è successo durante l’ultimo Consiglio Comunale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.