«Dove metto il rifiuto in periodo di Covid». Il Covar 14 lancia un vademecum per cittadini e aziende

CENTRO – Rifiuti e Covid-19, facciamo il punto con i responsabili dell’ufficio comunicazione del Covar 14. «Dove butto la mascherina? E i fazzoletti di carta? Come devo fare coi rifiuti, se sono positivo o in quarantena? Gli ecocentri sono aperti? Dove faccio buttare bicchierini e palettine, se ho un bar? Se sono positivo o in quarantena: tutto nell’indifferenziato.
Se risulti positivo al Sars-Cov-2, o sei in quarantena, non differenziare i tuoi rifiuti domestici fino a che non avrai l’esito negativo del secondo tampone.
In questa fase metti tutti i rifiuti nel contenitore dell’indifferenziato, utilizzando due o tre sacchetti resistenti uno dentro l’altro, inclusi plastica, vetro, carta, umido, metalli e anche i fazzoletti di carta, le mascherine, i guanti e i teli monouso.
Chiudi i sacchetti, senza schiacciarli, con gli appositi laccetti oppure con nastro adesivo, sempre indossando dei guanti monouso. Una volta chiusi sacchetti, getta i guanti usati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata e ricorda di lavarti accuratamente le mani. Se è possibile, è bene aspettare alcuni giorni a esporre il contenitore. Guanti e mascherine: non per strada, ma nell’indifferenziato.
Non abbandonare guanti e mascherine per strada, gettarli nel cassonetto dell’indifferenziato.
Bisogna cercare di non produrre rifiuti: dare preferenza a gel igienizzanti per le mani e usare, quando possibile, mascherine lavabili. Se si utilizzano fazzoletti usa-e-getta, bisogna gettarli nell’indifferenziato.
Se si può, è possibile smaltirli in un caminetto o in una stufa: si limiterà così il contatto umano di oggetti potenzialmente infetti.
Ecocentri: sono aperti
Ricordiamo che tutti gli ecocentri sono aperti. Prima di recarsi all’ecocentro, verifica sul sito www.covar14.it le modalità di accesso specifiche per il tuo Comune.
Dal 1° gennaio 2021 né i RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) né gli oli esausti possono essere conferiti agli ecocentri (Centri di Raccolta) da parte delle Utenze Non Domestiche, che devono attivare altre modalità di smaltimento previste dalla Legge.
Bar, bicchierini e palette per l’asporto: predisponi i giusti contenitori
Se servi ai tuoi clienti prodotti da asporto serviti in bicchieri di plastica, come caffè e altre bevande, ricorda di posizionare all’esterno della tua attività i contenitori dedicati alla raccolta differenziata di tale materiale.
Presta attenzione alla diversa tipologia di materiale di cui sono costituiti gli imballaggi da asporto:
bicchiere in carta -> carta e cartone;
bicchiere in bioplastica -> organico;
palettina in plastica -> indifferenziato;
palettina in legno -> organico.
Rispettiamo tutti insieme queste semplici regole, per l’ambiente e la salute di tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.