La scuola in gita in Municipio

CENTRO – Gita in comune per alcune classi della scuola Rodari. Giovedì scorso le quarte elementari della Rodari sono andate a conoscere meglio il Comune. Alla presenza del Sindaco Stefano Napoletano, del Vice Sindaco Giorgio Miletto e dell’Assessore alla Scuola Emilia Tiso i giovani alunni hanno avuto modo di visitare i diversi uffici del Comune e ascoltare da ogni responsabile in merito ai servizi svolti.
«Le facce entusiaste dei ragazzi e le numerose domande che ci hanno posto sono la cartina tornasole del fatto che l’iniziativa è stata utile ed è piaciuta. Ringraziamo come Amministrazione le maestre e tutti i nostri dipendenti per la disponibilità che hanno mostrato. Questa è la casa dei trofarellesi, soprattutto dei più giovani. Abbiamo visto insieme come lavora l’ufficio anagrafe, la ragioneria e l’ufficio tecnico e di come i servizi svolti si ripercuotono sui cittadini. La parte più apprezzata è stata il magazzino comunale, visitato in sicurezza e che ha destato molto interesse tra i ragazzi» commenta l’Assessore Tiso. «Hanno portato una ventata di freschezza e, soprattutto, di idee – aggiunge il sindaco Napoletano – E’ stato bello confrontarci con loro. Sono venuti preparati, e per questo ringrazio le loro maestre, consegnandoci un elenco di loro desideri per Trofarello, sui quali ci siamo ampiamente confrontati». Sono numerosi gli spunti consegnati all’Amministrazione: nuovi parchi giochi, momenti di aggregazione, meno inquinamento, una giornata per la pulizia del paese, orti urbani, un campo da baseball, accogliere gli ucraini, aiutare i più bisognosi e fare un parco acquatico. «Abbiamo preso con loro un impegno, e abbiamo il dovere di ascoltarli di più. Ci ha accompagnato in questa bella giornata anche Franco Ferrando, presidente dell’Avis di Trofarello, e soggetto designato dalla Giunta “allargata” ad essere il nuovo Benemerito. Abbiamo spiegato ai ragazzi che il Benemerito è un cittadino da cui devono trarre ispirazione perché si mette a disposizione della Comunità senza chiedere nulla in cambio». Vista la positiva esperienza, da palazzo Civico confermano che ci potranno essere altre visite per gli alunni di Trofarello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.